Riciclaggio di denaro o Hawala negli Emirati Arabi Uniti, leggi e punizioni

Come vengono definiti Hawala e il riciclaggio di denaro dalle leggi degli Emirati Arabi Uniti?

Secondo il quadro giuridico e normativo degli Emirati Arabi Uniti, Hawala e riciclaggio di denaro sono definiti come segue:

Hawala: la Banca Centrale degli Emirati Arabi Uniti definisce Hawala come un sistema di trasferimento di denaro informale che opera al di fuori dei canali bancari convenzionali. Implica il trasferimento di fondi da un luogo a un altro attraverso fornitori di servizi noti come “hawaladar” senza alcun movimento fisico di valuta.

Riciclaggio di denaro: il riciclaggio di denaro è un reato ai sensi della legge federale degli Emirati Arabi Uniti n. 20 del 2018 sull'antiriciclaggio e sulla lotta al finanziamento del terrorismo. È definito come il processo di occultamento o camuffamento della vera natura, fonte, ubicazione, disposizione, movimento o proprietà di fondi o beni derivati ​​da attività illegali.

Alcuni esempi includono: strutturazione/smurfing, società di comodo, transazioni immobiliari, riciclaggio basato sul commercio, operazioni di casinò, transazioni di criptovaluta, contrabbando di contanti in grandi quantità e uso improprio delle reti Hawala.

Gli Emirati Arabi Uniti assumono una posizione forte contro queste attività e le conseguenze legali per gli individui o le entità coinvolte nell'Hawala o nel riciclaggio di denaro possono essere gravi. È fondamentale rispettare le normative antiriciclaggio degli Emirati Arabi Uniti e condurre transazioni finanziarie attraverso canali legittimi e autorizzati.

Quando Hawala è legale o illegale negli Emirati Arabi Uniti?

Hawala, il sistema informale di trasferimento di denaro, non è di per sé illegale negli Emirati Arabi Uniti. Si tratta tuttavia di un canale non regolamentato e informale, che può essere potenzialmente sfruttato per attività illecite, tra cui il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. La legalità delle transazioni Hawala negli Emirati Arabi Uniti dipende dalla fonte dei fondi e dallo scopo previsto.

Se Hawala viene utilizzato per trasferire fondi derivanti da fonti legali e per scopi legittimi, può essere considerato legale. Tuttavia, se viene utilizzato per trasferire fondi ottenuti con mezzi illegali o per attività illecite, come il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo o l'evasione fiscale, diventa illegale secondo le leggi degli Emirati Arabi Uniti. Le autorità monitorano attentamente le reti Hawala per garantire il rispetto delle normative antiriciclaggio e finanziamento del terrorismo.

È importante notare che, sebbene Hawala in sé non sia illegale, gli Emirati Arabi Uniti dispongono di norme rigorose per combattere l'uso improprio dei sistemi informali di trasferimento di denaro per scopi illeciti. Si consiglia agli individui e alle aziende di prestare attenzione e di condurre transazioni finanziarie attraverso canali autorizzati e regolamentati per evitare potenziali conseguenze legali.

Tipi di casi di riciclaggio di denaro negli Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi Uniti sono stati testimoni di vari tipi di casi di riciclaggio di denaro che coinvolgono individui ed entità coinvolte in attività illecite. Ecco alcuni tipi comuni di casi di riciclaggio di denaro osservati negli Emirati Arabi Uniti:

  1. Riciclaggio di denaro legato al settore immobiliare: Ciò comporta l'acquisto e la vendita di proprietà utilizzando fondi derivati ​​da fonti illegali, come il traffico di droga, la frode o la corruzione.
  2. Riciclaggio di denaro basato sul commercio: questo tipo di riciclaggio comporta la falsa rappresentazione del prezzo, della quantità o della qualità dei beni nelle transazioni di importazione/esportazione per spostare fondi illeciti oltre confine.
  3. Contrabbando di contanti in grandi quantità: ciò comporta il trasporto fisico di ingenti quantità di contanti oltre confine, spesso nascosti in veicoli, bagagli o altri mezzi, per eludere gli obblighi di segnalazione e mascherare la fonte dei fondi.
  4. Riciclaggio di denaro con sede nella società Shell: In questo tipo di casi, individui o organizzazioni creano società false o di comodo per mascherare la vera proprietà e la fonte dei fondi e fornire una copertura apparentemente legittima per le transazioni illecite.
  5. Uso improprio dei sistemi informali di trasferimento del valore (IVTS) come Hawala: Alcuni casi implicano lo sfruttamento di sistemi informali di trasferimento di denaro come Hawala per spostare fondi illeciti a livello globale, approfittando della mancanza di una traccia finanziaria tradizionale.
  6. Riciclaggio di denaro basato su criptovaluta: Con il crescente utilizzo delle criptovalute, alcuni casi implicano l’uso di risorse digitali per nascondere il movimento e l’origine di fondi illegali, sfruttando l’anonimato e la natura decentralizzata di queste transazioni.
  7. Riciclaggio attraverso casinò e stabilimenti di gioco: In alcuni casi, i casinò e le sale da gioco sono stati utilizzati per scambiare grandi quantità di contanti con fiches o altri strumenti monetari, dissimulando di fatto la fonte dei fondi.

Vale la pena notare che gli schemi di riciclaggio di denaro possono essere complessi ed evolversi nel tempo, spesso comportando una combinazione di metodi e canali diversi. Efficaci misure antiriciclaggio, solidi quadri normativi e cooperazione internazionale sono cruciali per combattere queste attività criminali negli Emirati Arabi Uniti.

Qual è la legge antiriciclaggio negli Emirati Arabi Uniti?

La legge antiriciclaggio negli Emirati Arabi Uniti è disciplinata dalla legge federale n. 20 del 2018 sull'antiriciclaggio e sulla lotta al finanziamento del terrorismo. Questa legge globale definisce e criminalizza le attività di riciclaggio di denaro, delinea misure rigorose per combattere il finanziamento del terrorismo e stabilisce un solido quadro normativo.

Gli aspetti chiave della legge antiriciclaggio negli Emirati Arabi Uniti includono:

  1. Definizione di riciclaggio di denaro: definisce chiaramente il riciclaggio di denaro come l'occultamento o la dissimulazione di fondi derivanti da attività illegali.
  2. Obblighi di segnalazione: richiede alle istituzioni finanziarie e alle imprese di implementare misure AML/CFT, tra cui la due diligence della clientela, il monitoraggio delle transazioni e la segnalazione di attività sospette.
  3. Sanzioni e sanzioni: impone sanzioni severe, comprese multe e reclusione, per il mancato rispetto delle norme.
  4. Autorità competenti: impone l'istituzione di autorità come l'Unità di informazione finanziaria (UIF) per supervisionare gli sforzi AML/CFT.
  5. Cooperazione internazionale: Facilita la cooperazione e la condivisione di informazioni con altri paesi nella lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo.

Quali sono le sanzioni massime per le condanne per riciclaggio di denaro negli Emirati Arabi Uniti?

La legge antiriciclaggio degli Emirati Arabi Uniti impone severe sanzioni per individui ed entità condannati per reati di riciclaggio di denaro. Le sanzioni massime per le condanne per riciclaggio di denaro negli Emirati Arabi Uniti sono le seguenti:

  1. Reclusione:
    • Per i privati: fino a 10 anni di reclusione.
    • Per i dirigenti o rappresentanti di persone giuridiche: fino a 15 anni di reclusione.
  2. multe:
    • Per i privati: una multa non superiore a 5 milioni di AED (circa 1.36 milioni di dollari).
    • Per le persone giuridiche: una multa non superiore a 50 milioni di AED (circa 13.6 milioni di dollari).

Oltre a queste pene, le persone o gli enti condannati possono anche subire:

  • Confisca di fondi, beni o strumenti connessi al reato di riciclaggio.
  • Scioglimento o chiusura temporanea o definitiva della persona giuridica coinvolta nel reato.
  • Pubblicazione della sentenza su due quotidiani locali a spese del condannato.

È importante notare che queste sanzioni rappresentano le pene massime previste dalla legge. La pena effettiva può variare a seconda delle circostanze specifiche del caso, della gravità del reato e di altri fattori attenuanti o aggravanti.

Gli Emirati Arabi Uniti assumono una posizione severa contro le attività di riciclaggio di denaro e queste severe sanzioni riflettono l'impegno del Paese a scoraggiare e combattere i crimini finanziari all'interno della sua giurisdizione.

Esistono disposizioni speciali contro il riciclaggio di denaro legato alla criminalità organizzata o al finanziamento del terrorismo?

Sì, la legge antiriciclaggio degli Emirati Arabi Uniti prevede disposizioni speciali per i reati di riciclaggio di denaro legati alla criminalità organizzata o al finanziamento del terrorismo:

  1. Sanzioni più severe per la criminalità organizzata: Se il reato di riciclaggio è commesso nell'ambito di un gruppo criminale organizzato, la pena detentiva massima è aumentata di una determinata proporzione.
  2. Criminalizzazione del finanziamento del terrorismo: La legge criminalizza il finanziamento del terrorismo e delle organizzazioni terroristiche. Chiunque raccolga, trasferisca o fornisca intenzionalmente fondi o proprietà con l'intenzione di utilizzarli per attività terroristiche rischia una lunga reclusione e multe considerevoli.
  3. Cooperazione internazionale: La legge facilita la cooperazione internazionale e la condivisione di informazioni con altri paesi e giurisdizioni nella lotta al riciclaggio di denaro, alla criminalità organizzata e al finanziamento del terrorismo. Ciò include disposizioni per l’estradizione e l’assistenza legale reciproca.
  4. Sanzioni finanziarie mirate: Gli Emirati Arabi Uniti hanno implementato sanzioni finanziarie mirate contro individui ed entità designati dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite o da altre organizzazioni internazionali pertinenti come coinvolti nel finanziamento del terrorismo o associati a organizzazioni terroristiche.

Queste disposizioni speciali sottolineano l'impegno degli Emirati Arabi Uniti nella lotta al finanziamento del terrorismo e della criminalità organizzata, che rappresentano minacce significative alla sicurezza nazionale e globale. Le severe sanzioni e le misure rafforzate di cooperazione internazionale mirano a interrompere e smantellare queste attività illegali e le loro reti finanziarie.

Principali requisiti di conformità antiriciclaggio per le aziende negli Emirati Arabi Uniti

La legge antiriciclaggio degli Emirati Arabi Uniti impone diversi requisiti di conformità alle aziende che operano nel paese. Ecco i principali requisiti di conformità antiriciclaggio per le aziende negli Emirati Arabi Uniti:

  1. Iscrizione: Registrazione obbligatoria al portale goAML per FI e DNFBP.
  2. Ufficiale di conformità AML: Nominare un funzionario dedicato per supervisionare il programma AML.
  3. Programma antiriciclaggio: Stabilire politiche e procedure complete per KYC, monitoraggio delle transazioni, gestione del rischio e reporting.
  4. Approccio basato sul rischio: adattare il programma AML alle dimensioni, alla natura e ai rischi intrinseci dell'azienda.
  5. Due Diligence cliente (CDD): condurre controlli KYC approfonditi, inclusa la verifica dell'identità e l'identificazione della proprietà effettiva.
  6. Due Diligence rafforzata (EDD): Applicare misure aggiuntive per i clienti ad alto rischio come le PEP.
  7. Monitoraggio delle transazioni: monitora le transazioni per attività sospette.
  8. Segnalazione di attività sospette: Segnala le transazioni sospette all'Unità di Informazione Finanziaria (UIF).
  9. Tenuta dei registri: conservare i registri dei clienti e delle transazioni per almeno 5 anni.
  10. La formazione dei dipendenti: Fornire formazione regolare in materia di AML/CFT ai dipendenti.
  11. Audit indipendente: condurre audit regolari del programma AML/CFT.
  12. Cooperazione con le autorità: Cooperare con le autorità e fornire le informazioni richieste.

Il mancato rispetto di questi requisiti può comportare gravi sanzioni, tra cui multe, reclusione e potenziale revoca delle licenze o chiusura di attività. Le aziende che operano negli Emirati Arabi Uniti devono dare priorità alla conformità antiriciclaggio per mitigare i rischi e mantenere l’integrità del sistema finanziario.

Cosa sono i segnali d'allarme nell'AML?

Le bandiere rosse si riferiscono a indicatori insoliti che segnalano attività potenzialmente illegali che richiedono ulteriori indagini. I segnali d'allarme più comuni in ambito AML riguardano:

Comportamento sospetto del cliente

  • Segretezza sull'identità o riluttanza a fornire informazioni
  • Riluttanza a fornire dettagli sulla natura e lo scopo dell'attività
  • Cambiamenti frequenti e inspiegabili nelle informazioni identificative
  • Tentativi sospetti di eludere gli obblighi di segnalazione

Transazioni ad alto rischio

  • Pagamenti in contanti significativi senza chiara origine dei fondi
  • Transazioni con entità in giurisdizioni ad alto rischio
  • Strutture di accordi complessi che mascherano la titolarità effettiva
  • Dimensioni o frequenza anomale per il profilo cliente

Circostanze insolite

  • Operazioni prive di ragionevole spiegazione/motivazione economica
  • Incoerenze con le attività abituali del cliente
  • Non familiarità con i dettagli delle transazioni effettuate per proprio conto

Bandiere rosse nel contesto degli Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi Uniti si trovano ad affrontare situazioni specifiche rischi di riciclaggio di denaro dall'elevata circolazione di contanti, dal commercio di oro, dalle transazioni immobiliari, ecc. Alcuni segnali di allarme principali includono:

Transazioni in contanti

  • Depositi, cambi o prelievi superiori a 55,000 AED
  • Transazioni multiple al di sotto della soglia per evitare la segnalazione
  • Acquisti di strumenti in contanti come traveller's cheque senza programmi di viaggio
  • Sospetto coinvolgimento in contraffazione negli Emirati Arabi Uniti

Mercato finanziario

  • Clienti che mostrano una preoccupazione minima riguardo a pagamenti, commissioni, documenti commerciali, ecc.
  • Falsa segnalazione dei dettagli delle merci e dei percorsi di spedizione
  • Discrepanze significative nelle quantità o nei valori di importazione/esportazione

Immobiliare

  • Vendite interamente in contanti, in particolare tramite bonifici bancari da banche estere
  • Transazioni con persone giuridiche la cui proprietà non può essere verificata
  • Prezzi di acquisto non coerenti con i rapporti di valutazione
  • Acquisti e vendite simultanei tra entità correlate

Gioielleria in oro

  • Frequenti acquisti in contanti di articoli di alto valore per presunta rivendita
  • Riluttanza a fornire la prova dell'origine dei fondi
  • Acquisti/vendite senza margini di profitto nonostante lo status di rivenditore

Costituzione di Società

  • Individuo proveniente da un paese ad alto rischio che desidera avviare rapidamente un'azienda locale
  • Confusione o riluttanza a discutere i dettagli delle attività pianificate
  • Richieste di aiuto per nascondere le strutture proprietarie

Azioni in risposta ai segnali d'allarme

Le aziende dovrebbero adottare misure ragionevoli nel rilevare potenziali segnali d’allarme antiriciclaggio:

Due Diligence rafforzata (EDD)

Raccogliere ulteriori informazioni sul cliente, sulla fonte dei fondi, sulla natura delle attività, ecc. Potrebbe essere richiesta un'ulteriore prova dell'identità nonostante l'accettazione iniziale.

Revisione da parte del responsabile della conformità

Il responsabile della conformità antiriciclaggio della società dovrebbe valutare la ragionevolezza della situazione e determinare le azioni adeguate.

Segnalazioni di transazioni sospette (STR)

Se l'attività sembra sospetta nonostante l'EDD, presenta una STR alla FIU entro 30 giorni. Le STR sono richieste indipendentemente dal valore della transazione se il riciclaggio di denaro è sospettato consapevolmente o ragionevolmente. In caso di mancata segnalazione si applicano sanzioni.

Azioni basate sul rischio

A seconda dei casi specifici possono essere prese in considerazione misure come il monitoraggio rafforzato, la limitazione delle attività o la conclusione di rapporti. Tuttavia, è legalmente vietato avvisare i soggetti in merito alla presentazione di segnalazioni di operazioni sospette.

Importanza del monitoraggio continuo

Con l’evoluzione delle tecniche di riciclaggio di denaro e di finanziamento del terrorismo, il monitoraggio e la vigilanza continui delle transazioni sono cruciali.

Passaggi come:

  • Revisione di nuovi servizi/prodotti per le vulnerabilità
  • Aggiornamento delle classificazioni di rischio dei clienti
  • Valutazione periodica dei sistemi di monitoraggio delle attività sospette
  • Analisi delle transazioni rispetto ai profili dei clienti
  • Confronto delle attività con i riferimenti di pari livello o di settore
  • Monitoraggio automatizzato degli elenchi delle sanzioni e delle PEP

permettere identificazione proattiva dei segnali d’allarme prima che i problemi si moltiplichino.

Conclusione

Comprendere gli indicatori di potenziali attività illecite è fondamentale Conformità antiriciclaggio negli Emirati Arabi Uniti. I segnali di allarme relativi a comportamenti insoliti dei clienti, modelli di transazione sospetti, dimensioni delle transazioni non coerenti con i livelli di reddito e altri segnali qui elencati dovrebbero giustificare ulteriori indagini.

Sebbene siano casi specifici a determinare le azioni appropriate, ignorare le preoccupazioni in modo incontrollato può avere gravi conseguenze. Oltre alle ripercussioni finanziarie e reputazionali, le severe norme antiriciclaggio degli Emirati Arabi Uniti impongono responsabilità civile e penale per la mancata conformità.

Pertanto è essenziale che le aziende attuino controlli adeguati e garantiscano che il personale sia formato per riconoscere e rispondere in modo appropriato agli indicatori di allarme antiriciclaggio.

Circa l'autore

1 pensiero su "Riciclaggio di denaro o Hawala negli Emirati Arabi Uniti, leggi e punizioni"

  1. Avatar per Colleen

    Mio marito è stato fermato all'aeroporto di Dubai dicendo che si tratta di riciclaggio di denaro che stava viaggiando con una grande quantità di denaro che ha prelevato da una banca del Regno Unito, ha cercato di mandarmene qualcuno, ma i sistemi non erano in grado di farlo e tutti i soldi che ha sono lì con lui.
    Sua figlia ha appena avuto un'operazione di hart e sarà dimessa dall'ospedale nel Regno Unito e non avrà dove andare a lei è 13 anni.
    L'ufficiale all'aeroporto dice che deve pagare la somma di 5000 dollari, ma gli ufficiali hanno preso tutti i suoi soldi.
    Per favore, mio ​​marito è un buon onesto uomo di famiglia che vuole tornare a casa e portare sua figlia qui in Sudafrica
    Cosa facciamo adesso, se i consigli ti aiuteranno
    Grazie
    Colleen Lawson

    A

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Scorrere fino a Top