Studi legali Dubai

Smetti di perdere tempo e fai una VOLONTÀ per proteggere la tua famiglia

Seleziona i tuoi beneficiari.

Gli Emirati Arabi Uniti

Una volontà è uno dei documenti più importanti che tu possa mai creare nella tua vita. Dopo aver lavorato duramente per anni, accumulando risorse, vorresti dare ai tuoi cari il controllo di queste cose e una vita migliore quando non ci sei più.

riduce l'onere finanziario e lo stress

Testimonianze per beni degli Emirati Arabi Uniti

Una volontà aiuta a realizzare questo. Se non hai pensato di scrivere la tua volontà, allora è consigliabile iniziare a considerare di parlare con un avvocato della stesura di uno prima o poi.

Cosa sono i testamenti?

Un testamento determina come saranno distribuiti i beni nella morte del proprietario, in quanto ciò riduce l'onere finanziario e lo stress per la famiglia. Devi assicurarti che la tua volontà sia valida, altrimenti non avrà alcun effetto e verrai considerato morto da uno stato all'altro. Il testamento è solo una parte dell'intero processo di pianificazione immobiliare.

Decidi quale proprietà includere nella tua volontà. Decidi chi erediterà la tua proprietà. Scegli un esecutore per gestire la tua proprietà. Scegli un tutore per i tuoi figli.

Perché ho bisogno di una volontà?

La parte finale della tua pianificazione immobiliare è la tua volontà, e ci sono tre motivi per cui devi redigere un documento completo e aggiornato.

Innanzitutto, la tua volontà è lo strumento che dice agli altri come vorresti che i tuoi beni fossero distribuiti nella morte. Se non esiste un testamento, i tuoi beni sono distribuiti secondo una formula legale, piuttosto che secondo i tuoi desideri espressi. Per garantire che le persone o le istituzioni che hai in mente ricevano i beni che hai diviso per loro, avrai bisogno dell'aiuto di un avvocato in modo che il tuo immobile sia strutturato facilmente come desideri.

È importante avere una volontà in modo che le persone vicine a te possano capire come desideri che i tuoi desideri vengano realizzati. Con una volontà, dai indicazioni chiare sulla distribuzione degli asset, riducendo lo stress e la confusione in un momento già troppo difficile.

Infine, una volontà valida garantisce che l'onere finanziario per la tua famiglia sia notevolmente ridotto. Tuttavia, se non esiste una volontà valida alla morte, si applicheranno le leggi sull'intestino. Ciò significa che le attività saranno distribuite secondo la formula legale, come menzionato sopra. Per la tua famiglia, può essere complicato preparare i documenti e soddisfare i requisiti legali per l'amministrazione del patrimonio immobiliare rispetto a quello di una volontà valida, il che aumenta ulteriormente i costi finanziari e l'onere per la tua famiglia.

I tribunali degli Emirati Arabi Uniti aderiranno alla legge della Sharia

Per coloro che hanno beni negli Emirati Arabi vi è una semplice ragione per fare testamento. Il sito ufficiale del governo di Dubai afferma che "i tribunali degli Emirati Arabi Uniti aderiranno alla legge della Sharia in qualsiasi situazione in cui non ci sia volontà in atto".

Ciò significa che se muori senza testamento o pianificando la tua proprietà, i tribunali locali esamineranno la tua proprietà e la distribuiranno secondo la legge della Sharia. Anche se questo può sembrare buono, le sue implicazioni potrebbero non essere così. Tutti i beni personali del defunto, compresi i conti bancari, saranno congelati fino a quando le passività non saranno state scaricate.

Una moglie che ha figli si qualificherà solo per 1 / 8th della proprietà, e senza una volontà questa distribuzione verrà applicata automaticamente. Anche i beni condivisi verranno congelati fino a quando la questione dell'eredità sarà determinata dai tribunali locali. A differenza di altre giurisdizioni, gli EAU non praticano il "diritto alla sopravvivenza" (la proprietà passa a un comproprietario superstite dopo la morte dell'altro).

Inoltre, se si tratta di proprietari di imprese, sia nella zona franca che in LLC, in caso di morte di un azionista o amministratore, si applicano le leggi locali sulla successione e le azioni non passano automaticamente in caso di superstite né un familiare può subentrare. Ci sono anche problemi riguardanti la tutela dei bambini in lutto.

È prudente avere la volontà di proteggere i tuoi beni e i tuoi figli e di essere preparati oggi per tutto ciò che può e può accadere domani.

Cosa succede quando non c'è volontà dopo la morte?

Se una persona muore senza creare una volontà, diventa nota come proprietà, e il suo patrimonio sarà regolato dalle leggi dello stato che delinea quale eredità va a chi. Esiste un processo legale di trasferimento della proprietà di un defunto agli eredi legittimi, chiamato probate.

Dal momento che nessun boia è stato nominato, un amministratore viene nominato da un giudice per servire in tale veste. Se un testamento è stato ritenuto non valido, deve essere nominato un amministratore. Perché la volontà sia legalmente valida, devono soddisfare determinati standard. Tuttavia, i requisiti variano da stato a stato.

Un amministratore sarà spesso un estraneo, e chiunque egli sia, saranno vincolati dalle leggi di successione del tuo stato. Pertanto, un amministratore può prendere decisioni che non saranno necessariamente per i tuoi desideri o il desiderio dei tuoi eredi.

Devo avere una volontà comune con il mio coniuge o abbiamo i nostri salari separati?

La maggior parte dei pianificatori immobiliari non consiglia i testamenti congiunti e in alcuni stati non sono nemmeno riconosciuti. Le probabilità sei tu, il tuo coniuge non morirà allo stesso tempo e probabilmente ci saranno proprietà che non sono detenute congiuntamente. Quindi una volontà separata ha senso, anche se la tua volontà e quella del coniuge potrebbero sembrare molto simili.

In particolare, testamenti separati consentono a ciascun coniuge di affrontare questioni come ex coniugi e figli da precedenti relazioni. Lo stesso vale per una proprietà ottenuta da un precedente matrimonio. Devi essere chiaro su chi ottiene cosa. Tuttavia, le leggi sulla successione favoriscono principalmente l'attuale coniuge.

Che cos'è un beneficiario?

I beneficiari di un testamento sono quelli nominati individui o enti di beneficenza che erediteranno il patrimonio o il patrimonio del defunto. La volontà identifica e definisce chi sono i beneficiari previsti e quale eredità devono ricevere.

Un beneficiario deve essere consapevole del fatto che sono stati nominati come beneficiari in un testamento, nonché della piena eredità designata a loro. Tuttavia, il beneficiario può ricevere, valutare o visualizzare la propria eredità solo dopo che l'esecutore ha presentato domanda di successione e proprietà dei beni trasferiti al beneficiario.

Chi è un Executor (Executrix)?

Un esecutore è qualcuno che gestisce tutti i doveri amministrativi e le attività nel garantire che i desideri del testatore siano seguiti secondo la volontà. Questa persona ordina la proprietà alla morte del testatore, paga le tasse di successione dovute e fa domanda per la successione. Ci possono essere fino a quattro esecutori nella tua volontà e possono anche essere beneficiari della volontà.

È fondamentale nominare qualcuno degno di fiducia in quanto esecutore, poiché sono loro a seguire le istruzioni come dettagliato nella volontà. Una volta deciso un esecutore, registrerai il loro nome e indirizzo completo nella tua volontà. L'esecutore deve essere localizzato e contattato quando è necessario per adempiere ai propri doveri.

Quante volte è necessario aggiornare una?

È probabile che non dovrai mai aggiornare la tua volontà o potresti scegliere di aggiornare su base regolare. Questa decisione dipende interamente da te. Tuttavia, ricorda, l'unica versione della tua volontà che conta è la più valida in vigore al momento della morte.

Con questo in mente, potresti voler rivisitare la tua volontà in momenti in cui si verificano importanti cambiamenti della vita. Questi includono momenti cruciali come il divorzio, la nascita di un bambino, la morte di un beneficiario o di un esecutore, un acquisto o eredità significativo e così via. Inoltre, man mano che i tuoi figli diventano adulti, non avrebbe alcun senso nominare i tutori nella volontà, sebbene i tutori possano essere nominati per persone a carico disabili.

Chi ha il diritto di contestare la mia volontà?

Contestare un testamento significa contestare il legale o tutto o parte del documento. Un beneficiario che si sente offuscato dai termini della volontà potrebbe scegliere di contestarlo. Lo stesso vale per un coniuge, ex coniuge o figlio che ritiene che i desideri dichiarati vadano contro le leggi locali sulla successione.

Un testamento può essere contestato per diversi motivi:

  • Se non è stato visto correttamente.
  • Se non eri competente al momento della firma.
  • O firmato a causa di coercizione o frode.

Il giudice è colui che risolverà la controversia. La chiave per contestare con successo un testamento è quando ci sono legittimi difetti legali trovati in esso. La miglior difesa, tuttavia, è una volontà chiaramente redatta e validamente eseguita.

Proteggi i tuoi cari con una volontà legalmente vincolante.

Scegli un tutore per i tuoi figli.

Scorrere fino a Top