Studio Legale premiato

Scrivici a case@lawyersuae.com | Chiamate urgenti + 971506531334 + 971558018669

Come presentare domanda di divorzio negli Emirati Arabi Uniti: una guida completa

Se stai considerando un divorzio negli Emirati Arabi Uniti, è importante consultare un avvocato esperto che possa aiutarti a navigare nel processo. Con il loro aiuto, puoi assicurarti che i tuoi diritti siano protetti e che il tuo divorzio sia gestito correttamente.

Argomenti sul divorzio

Tipi di divorzio negli Emirati Arabi Uniti

Legge federale degli Emirati Arabi Uniti n. 28/2005 sullo stato personale (il "Diritto di famiglia") disciplina il divorzio negli Emirati Arabi Uniti. L'articolo 99, comma 1, della stessa prevede che il giudice può concedere il divorzio se il matrimonio arreca danno al coniuge o ad entrambi.

Esistono due tipi di divorzio:

  • Talaq (dove il marito pronuncia unilateralmente il divorzio)
  • Khula (dove la moglie ottiene il divorzio dal tribunale)

Talaq è la forma di divorzio più comune negli Emirati Arabi Uniti e può essere pronunciata dal marito. Un marito può divorziare dalla moglie fino a tre volte e tornare insieme a meno che nel frattempo non si risposa con qualcun altro. Dopo il terzo Talaq, la coppia può riconciliarsi solo se passa attraverso un processo giudiziario.

Il tribunale può concedere Khula se è soddisfatto che il matrimonio è irrimediabilmente rotto e che la riconciliazione non è possibile. La moglie deve esporre i motivi della richiesta di divorzio e provarli in modo soddisfacente per il tribunale.

Quella che segue è una guida completa sulla richiesta di divorzio negli Emirati Arabi Uniti, sia tramite Talaq che Khula.

Questa guida è sia per i cittadini degli Emirati Arabi Uniti che per gli espatriati.

Segni che potresti aver bisogno di un divorzio

Prima ancora di poter pensare alla domanda di divorzio, devi prima valutare se il tuo matrimonio è effettivamente nei guai o meno. Se non sei sicuro, ecco alcuni segnali che indicano che il tuo matrimonio potrebbe essere diretto al divorzio:

  1. La tua comunicazione è peggiorata. Tu e il tuo coniuge non comunicate più in modo efficace o parli solo per litigare.
  2. La tua relazione è dominata dal conflitto. Sembra che tu non sia d'accordo su nulla e ogni discussione finisce con una discussione.
  3. Stai vivendo vite separate. Ti sei allontanato e non sei più interessato alle stesse cose.
  4. Non ti senti più connesso al tuo coniuge. Non senti alcuna connessione emotiva con il tuo coniuge e non sei sicuro di averlo mai fatto.
  5. Tu o il tuo coniuge avete tradito. L'infedeltà può essere un problema in qualsiasi matrimonio.
  6. Stai considerando la separazione. Se stavi pensando di separarti dal tuo coniuge, è probabile che il tuo matrimonio sia nei guai.

È importante notare che questi sono solo segni che il tuo matrimonio potrebbe essere nei guai. Se non sei sicuro che il tuo matrimonio sia rotto, è sempre meglio consultare un terapeuta o un consulente che può aiutarti a valutare lo stato della tua relazione.

I motivi del divorzio negli Emirati Arabi Uniti

Se hai deciso che devi chiedere il divorzio, il passo successivo è determinare i motivi del tuo divorzio. Negli Emirati Arabi Uniti ci sono diversi motivi per il divorzio:

  • Uno dei coniugi non ha adempiuto ai propri doveri coniugali.
  • Ci sono prove di abuso fisico o mentale.
  • Diserzione per un periodo superiore a uno o due anni.

Dovrai provare uno di questi motivi per divorziare negli Emirati Arabi Uniti.

Cose da fare prima di chiedere il divorzio

Una volta che hai deciso di chiedere il divorzio, dovresti fare alcune cose prima di presentare effettivamente i documenti.

1) Raccogli tutti i documenti necessari

Ciò include il tuo certificato di matrimonio, certificati di nascita per i tuoi figli, documenti finanziari e altri documenti pertinenti.

2) Creare un budget

Una volta divorziato, dovrai mantenere te stesso e i tuoi figli. Pertanto, devi creare un budget e assicurarti di avere abbastanza soldi per coprire le tue spese.

3) Trova un avvocato

Il divorzio può essere complicato, quindi è fondamentale avere un avvocato esperto dalla tua parte. Il tuo avvocato può aiutarti a navigare nel processo di divorzio e proteggere i tuoi interessi.

4) Fai un elenco dei tuoi beni e debiti

Le risorse includono qualsiasi cosa di valore che possiedi, come la tua auto, casa o conto di risparmio. I debiti includono tutti i soldi che devi, come il debito della carta di credito o un mutuo.

5) Considera la mediazione

Se tu e il tuo coniuge potete concordare alcuni o tutti i termini del vostro divorzio, la mediazione può essere un'alternativa più economica e veloce al ricorso in tribunale. Dopotutto, l'obiettivo del divorzio è raggiungere un accordo con cui entrambe le parti possano convivere.

6) Stabilisci credito a tuo nome

Se sei sposato da molto tempo, potresti non aver mai avuto la necessità di stabilire un credito a tuo nome. Ma una volta divorziato, dovrai avere un buon credito se vuoi comprare una casa o un'auto.

7) Valuta tutti i tuoi conti congiunti

Ciò include i tuoi conti bancari, carte di credito, prestiti e investimenti. Dovrai decidere cosa fare con ciascun account e come dividere i beni tra te e il tuo coniuge.

8) Chiudere i conti di credito congiunto

Se hai conti di credito congiunti, è importante chiuderli prima di divorziare. Ciò contribuirà a proteggere il tuo punteggio di credito e impedire al tuo ex coniuge di accumulare debiti a tuo nome.

9) Tratta il tuo coniuge con rispetto

Potrebbe essere difficile, ma è importante ricordare che stai attraversando un processo complesso. Cerca di evitare di dire o fare qualcosa che potrebbe peggiorare la situazione.

10) Comunica con il tuo coniuge

Il divorzio può essere un momento stressante ed emotivo per entrambi i coniugi. È essenziale comunicare con il tuo coniuge e fargli sapere come ti senti. Questo può aiutare entrambi a superare il processo di divorzio.

Legge islamica della Sharia per il divorzio

La legge islamica della Sharia disciplina i casi di divorzio. I principi della Sharia rendono più difficile la separazione della coppia alienata, a meno che il giudice non sia completamente convinto che l'unione non funzionerà. Il primo passo nella procedura di divorzio sarebbe presentare un caso nella sezione sull'orientamento familiare e nella morale. I documenti saranno presto inoltrati al tribunale nel caso in cui la coppia, o uno dei due insiste per il divorzio. I non musulmani possono richiedere che le leggi dei loro paesi d'origine siano applicate nei loro casi.

Gli espatriati possono richiedere il divorzio

I non musulmani e altri espatriati possono richiedere il divorzio negli Emirati Arabi Uniti o all'interno del loro paese d'origine (domicilio). Potrebbe essere gratificante consultare un avvocato divorzista esperto, che tenterà di elaborare una risoluzione amichevole per le due parti.

La coppia dirà i motivi per cui hanno tentato di rompere l'unione. Il divorzio sarà probabilmente concesso nel caso in cui il giudice ritenga che i motivi siano soddisfacenti. Alcuni credono che il marito debba solo chiedere tre volte il divorzio (Talaq) al divorzio così come la moglie è finalizzata. Questo non è ufficialmente in piedi ed è solo un gesto simbolico. D'altra parte, il divorzio può essere concesso dal giudice per questi motivi, ma il divorzio non è legale a meno che non sia concesso dai tribunali.

Dopo Talaq, la moglie, sotto la Sharia Law, deve guardare Iddat. Iddat continua i mesi 3. In questo metodo al marito è permesso di insistere che sua moglie ritorni al sindacato. Se dopo i tre mesi la ragazza ha ancora bisogno del divorzio, il sindacato sarà sciolto dal giudice. Il marito può chiedere la procedura del Talaq in tre diverse occasioni, ma può semplicemente insistere che ritorni due delle tre volte.

Il processo di richiesta di divorzio negli Emirati Arabi Uniti

Una volta che hai raccolto tutti i documenti necessari e fatto i preparativi, sei pronto per chiedere il divorzio. Il processo di richiesta di divorzio negli Emirati Arabi Uniti è il seguente:

1) Registra la tua petizione presso la sezione Family Guidance del tuo tribunale locale

Ciascuno degli emirati ha una sezione di orientamento familiare, che è responsabile della gestione dei casi di divorzio.

Dovrai presentare il certificato di matrimonio, i certificati di nascita per tutti i figli che hai e una copia del passaporto. Ciò avvierà un processo di consulenza per valutare la fattibilità delle riconciliazioni e la necessità di un divorzio.

2) Partecipa a sessioni di consulenza

La sezione Orientamento familiare organizzerà sessioni di consulenza per te e il tuo coniuge. Queste sessioni sono progettate per aiutarti a risolvere eventuali disaccordi e concordare i termini del tuo divorzio.

3) Domanda di divorzio

Se tu e il tuo coniuge non riuscite a raggiungere un accordo, potete chiedere il divorzio al tribunale. Dovrai presentare una petizione di divorzio, che un giudice esaminerà.

4) Servi il tuo coniuge con i documenti per il divorzio

Questo può essere fatto tramite un server di elaborazione o tramite posta raccomandata.

5) Partecipare all'udienza di divorzio

Dopo che il tuo coniuge ha ricevuto i documenti per il divorzio, dovrai partecipare a un'udienza. È qui che un giudice esaminerà il tuo caso e deciderà i termini del tuo divorzio. I ricorsi possono essere presentati entro 28 giorni, ma il processo può essere lungo e costoso.

6) Finalizzare il divorzio

Il divorzio sarà finalizzato quando un giudice prenderà una decisione. Ciò significa che il tuo matrimonio sarà ufficialmente finito e sarai libero di risposarti.

Quanto tempo ci vuole per ottenere un divorzio negli Emirati Arabi Uniti?

Il processo di divorzio negli Emirati Arabi Uniti può richiedere da pochi mesi ad alcuni anni. Il tempo necessario per ottenere il divorzio dipende dai seguenti fattori:

  • Se tu e il tuo coniuge potete raggiungere un accordo sui termini del vostro divorzio.
  • Sia che tu chiami il divorzio negli Emirati Arabi Uniti o fuori dal paese.
  • Sia che tu abbia figli.
  • Quanto è complesso il tuo divorzio.
  • L'arretrato delle cause nel sistema giudiziario.

In genere, puoi aspettarti di avere un divorzio finalizzato entro tre mesi se tu e il tuo coniuge potete raggiungere un accordo sui termini del vostro divorzio. Se chiedi il divorzio al di fuori degli Emirati Arabi Uniti, potrebbe volerci più tempo.

Cose da considerare quando si chiede il divorzio negli Emirati Arabi Uniti

Il divorzio può essere un processo complesso ed emotivo. Ecco alcune cose da considerare quando si chiede il divorzio negli Emirati Arabi Uniti:

Supporto per i bambini

Se hai figli, dovrai prendere accordi per il mantenimento dei figli. Ciò include il sostegno finanziario per l'istruzione e l'assistenza sanitaria dei vostri figli.

Alimenti

Gli alimenti sono un pagamento effettuato da un coniuge all'altro dopo il divorzio. Questo pagamento ha lo scopo di aiutare il coniuge ricevente a mantenere il proprio tenore di vita.

Divisione della proprietà

Se tu e il tuo coniuge possiedi una proprietà, dovrai determinare come dividerla tra di voi. Questo può essere un processo difficile, ma è essenziale garantire che entrambi i coniugi siano equi.

Custodia dei figli

Se hai figli, dovrai prendere accordi per l'affidamento dei figli. Ciò include la custodia fisica dei vostri figli e la custodia legale delle loro cartelle cliniche ed educative.

Scioglimento delle unioni civili negli Emirati Arabi Uniti

Sebbene le unioni civili siano riconosciute negli Emirati Arabi Uniti, alcune, come i matrimoni tra persone dello stesso sesso, non sono riconosciute dalla Sharia. Ciò significa che non è in atto alcuna procedura per lo scioglimento delle unioni civili. I tribunali possono, tuttavia, ordinare lo scioglimento di un'unione civile se non è conforme alla legge della Sharia.

Sebbene non riconosciute dalla Sharia, altre unioni civili possono essere sciolte negli Emirati Arabi Uniti se entrambe le parti sono d'accordo.

Se stai considerando un divorzio negli Emirati Arabi Uniti, è importante consultare un avvocato esperto che possa aiutarti a navigare nel processo. Con il loro aiuto, puoi assicurarti che i tuoi diritti siano protetti e che il tuo divorzio sia gestito correttamente.

Scorrere fino a Top